Loader Image

3 temi per imparare giocando e divertendosi

Lo Spazio 6/13 anni è suddiviso nelle tre aree tematiche:

  • Il vivente 
  • L’idea tecnologica
  • Gioco con la fisica

Queste consentono di approfondire le curiosità sui viventi, il rapporto con se stessi e gli altri e le tecniche di comunicazione sperimentando il fascino della scienza.

null

Il vivente

Il formicaio

Un formicaio, ricostruito nelle sue componenti fondamentali (la cupola,il ristorante per il pranzo, il cimitero…), consente di osservare direttamente il comportamento e l’organizzazione della società delle formiche rosse (Formica rufa). L’osservazione può essere condotta sopra e sotto terra, attraversando un tunnel alla scoperta della formica regina.

 

Lo stagno delle testuggini.

Riproduce uno stagno scavato nell’argilla con due vasche distinte, circondate da vegetazione nostrana, che accolgono rispettivamente alcuni esemplari di testuggine palustre di Albenga (Emys orbicularis ingauna) e di quella americana dalle orecchie gialle (Trachemys scripta scripta). Il passaggio sotto il tunnel dà modo di osservare l’incubatrice e scoprire che la temperatura di incubazione determina il sesso dei nascituri.

null

L'idea tecnologica

Lo studio televisivo WeporTV.

Si tratta, a tutti gli effetti, di uno studio televisivo, sede della webtv de La città dei bambini e dei ragazzi e del Porto Antico. All’interno dello studio verranno realizzati corsi per trasmettere ai ragazzi i “segreti” della televisione ed i “trucchi del mestiere”.

Conoscendo dal “di dentro” il funzionamento di un’emittente televisiva i giovani frequentatori dello studio impareranno a difendersi dalle insidie dei media. Sotto la guida di esperti del settore verrà realizzato un programma che verrà diffuso via web.

 

Energia in gioco: area dedicata all’energia e le fonti rinnovabili.

Attraverso alcuni giochi-esperimento i ragazzi si avvicineranno al concetto di energia, alle sue diverse forme e alle sue trasformazioni. Una serie di exhibit in sequenza consentirà di comprendere in modo semplice e diretto i principi che sono alla base della produzione di alcune energie rinnovabili, in particolare quella solare, eolica, ed idroelettrica.

 

Tinkering Lab: pensa, fai, impara.

Una nuova area tematica che permetterà di sperimentare la scienza attraverso attività capaci di stimolare la creatività, l’indagine e l’esplorazione basandosi sulle attitudini e la condivisione delle conoscenze di ciascuno facilitando l’apprendimento delle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics).

Grazie alle istruzioni di montaggio e agli strumenti presenti nell’area si potranno costruire oggetti volanti, piccoli robot o piste per biglie acrobatiche utilizzando materiali di recupero, motorini elettrici, circuiti, tubi del vento e altri oggetti originali.

null

Gioco con la fisica

Luci e specchi.

Specchi deformanti, parabolici, un caleidoscopio gigante, giochi-esperimento dedicati al tema della luce per scoprire le leggi che governano i fenomeni fisici che spesso fanno parte del nostro quotidiano.

 

Illusioni ottiche.

Area tematica realizzata nel 2015 dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) di Genova.

L’area tematica accoglie una serie di illusioni ottiche bi e tridimensionali e divertenti alterazioni prospettiche, come quella prodotta dalla camera di Ames e della sedia di Beuchet. Questa serie di giochi consente di sperimentare in modo interattivo e coinvolgente come la percezione della realtà, frutto del rapporto tra occhio e cervello, a volte possa essere alterata.

 

Le bolle di sapone.

Gioco e scienza per scoprire cosa si può fare con “acqua e sapone”. Quattro exhibit avvicinano, divertendo, i ragazzi alla fisica e alla matematica: si possono creare particolari lamine di sapone con telai tridimensionali, catturare all’interno di un muro saponoso i colori della luce, formare, grazie a grandi anelli metallici, mega-bolle e crearne una tanto grande da esserne avvolti.

 

Il Transatlantico.

La ricostruzione di un transatlantico per giocare con l’attrezzatura di bordo,  le rotte di migrazione, il Codice Morse, i nodi marinari e la bussola per calcolare l’Azimut.

Ecco cosa puoi trovare all’interno della città dei bambini e dei ragazzi.

Puoi navigare cliccando i punti sulla mappa oppure, sul pannelllo a sinistra, sui singoli spazi,
scoprendo le aree dedicate a a seconda della fascia d’età.

Visita anche gli altri spazi

Lo Spazio 2/3 anni

Per i bambini tra i 2 e i 3 anni c’è un’area dedicata dove giocare a conoscere il mondo.

Lo Spazio 3/5 anni

Il mondo delle scoperte, invece, attende i bambini tra i 3 e i 5 anni: in un vero cantiere, muniti di caschetto, con piccoli mattoni e carriole, secchi e gru, imparano a mettersi in relazione con gli altri. Come piccoli scienziati i bambini possono mettersi alla prova con divertenti esperimenti con l’acqua e scoprire la meraviglia dei cinque sensi attraverso esperienze sensoriali e senso-percettive.